Stampaggio a Freddo

Lo stampaggio a freddo permette di ottenere particolari meccanici a partire dalla vergella, tramite deformazione plastica su presse multistazioni e consente di realizzare Viti, Bulloni, Dadi, Distanziali, Perni, Rivetti, Prigionieri e altri particolari speciali su apposito disegno.

Un gruppo di acciai con morfologia strutturale e ridotto fattore d’incrudimento sono stati studiati e prodotti per garantire un’elevata deformabilità tale da ridurre al minimo l’usura degli utensili di formatura e taglio.

Corrispondenze e Designazioni

Valbruna Grade Tipo di acciaio W.N. AISI UNS EN BS
AISR Austenitici per stampaggio a freddo 1.4301/1.4307 304/304L S30400/S30403 X5CrNi18-10/X2CrNi18-9 304S15/304S31
AISRU Austenitici per stampaggio a freddo 1.4567 304CU S30430 X3CrNiCu18-9-4 -
AISRU/1 Austenitici per stampaggio a freddo 1.4567 - S30430 X3CrNiCu18-9-4 394S17
AISRU/2 Austenitici per stampaggio a freddo - 304CU S30430 - 394S17
AISRUB Austenitici per stampaggio a freddo 1.4560 - - X3CrNiCu19-9-2 -
AISRUH Austenitici per stampaggio a freddo 1.4567 304CU S30430 X3CrNiCu18-9-4 394S17
APMR Austenitici per stampaggio a freddo 1.4401 / 1.4404 316 / 316L S31600 / S31603 X2CrNiMo17-12-2 / X5CrNiMo17-12-2 316S14 / 316S19
APMRU Austenitici per stampaggio a freddo 1.4578 316CU - X3CrNiCuMo17-11-3-2 396S17
AN5 Leghe resistenti alla corrosione 1.4980 - S66286 - 286S31

Trafilatura

Questo processo conferisce alle barre o alla vergella una tolleranza dimensionale e geometrica più ristretta rispetto a quella di un laminato a caldo ed un miglioramento dello stato superficiale in termini di rugosità superficiale.

La trafilatura genera un incrudimento che aumenta le caratteristiche meccaniche e può modificare la morfologia strutturale in modo più o meno marcato a seconda della riduzione di sezione scelta e del tipo d’acciaio.

L’operazione di trafilatura può essere condotta da rotolo a barra, da rotolo a rotolo oppure da barra a barra.

In genere, salvo alcune eccezioni, tutti gli acciai inossidabili possono essere trafilati  con corrette riduzioni di sezione, una giusta scelta degli angoli della filiera ed una sua adeguata lubrificazione.

Particolare attenzione deve essere posta nella trafilatura degli acciai allo Zolfo e a quelli con elevata temperatura di transizione.